Esiste la depilazione definitiva?


Quando si sente parlare di depilazione definitiva, o meglio epilazione definitiva, spesso ormai si pensa al laser o alla luce pulsata.

Niente di più sbagliato invece!

Intanto facciamo un distinguo.

Si chiama depilazione l'azione che priva la nostra pelle della parte esterna e quindi visibile del pelo. Sono un classico esempio il rasoio o la crema depilatoria. Sistemi cioè che non raggiungono la radice del pelo che nei giorni seguenti continua a crescere creando quel fastidioso prurito oltre agli antiestetici "tronconi" appuntiti che spuntano dalla nostra pelle.


Al contrario, sono tecniche di epilazione tutte quelle che agiscono estraendo il pelo dalla radice, la più comune è senz'altro la ceretta con tutte le sue varianti, che permette di avere la pelle libera dai peli per all'incirca tre settimane, assicurando poi una ricrescita morbida del pelo che invece di essere troncato di netto, rispunta dalla punta, in maniera più morbida e sottile.


Il laser e la luce pulsata sono metodi di epilazione perché vanno ad agire esattamente sul bulbo del pelo, eliminando il problema dalla sua cellula germinative. Anzi, limiterei la trattazione al solo laser, in quanto la luce pulsata è stata ormai superata dal laser al diodo. Eppure nonostante sia ampiamente comprovata l'efficacia dei metodi di fotoepilazione essi vengono classificati come "epilazione progressivamente permanente" e non definitiva.

Che differenza c'è?

L'epilazione è definitiva quando, una volta distrutto il bulbo, il pelo smette semplicemente di crescere; viene cioè eliminato in maniera definitiva.

L'epilazione è permanente quando ha una durata nel tempo superiore a sei mesi; occorre intervenire quindi circa una volta l'anno per mantenere il risultato.


La fotoepilazione è poi definita progressivamente permanente perché occorrono dai 18 ai 24 mesi per arrivare al risultato. In ogni seduta infatti andiamo ad eliminare solo una parte dei peli, in particolare solo quelli che sono ancora attaccati alla papilla dermica, cioè i peli in fase di crescita meglio detta fase Anagen. E questo è un fatto oggettivo determinato dalla nostra biologia, dal ciclo vitale dei nostri peli e non dipende dal macchinario, quindi diffidiamo sempre di chi ci promette risultati eccezionali in poco tempo!


Ma torniamo alla domanda di apertura: "esiste l'epilazione definitiva?"


La risposta è si. Esiste ed è una tecnologia neanche tanto giovane...

Si tratta dell'elettrocoagulazione, una tecnica di rimozione definitiva del pelo per distruzione per tremolisi del bulbo pilifero.


Pensate che l'intuizione di eliminare i peli sfruttando la corrente è del 1850!

Come funziona l'elettrocoagulazione?

Il macchinario è costituito da un corpo macchina, nel quale vengono inseriti tutti i comandi per la regolazione dell'apparecchio, e da un elettrodo terminante con un ago schermato. L'ago, cha ha un diametro molto piccolo e che permette la conduzione della corrente solo dalla punta, viene introdotto all'interno del follicolo e trasmette la corrente al bulbo pilifero. L'elettrocoagulazione sfrutta il principio della termolisi, ovvero la trasformazione per effetto Joule della corrente in calore. Il passaggio della corrente induce un rialzo termico così rapido ed intenso all’estremità dell’ago da provocare la coagulazione delle cellule e la conseguente distruzione del bulbo pilifero.


Il trattamento non è semplice e immediato e possono incontrarsi spesso situazioni difficili. La metodica richiede quindi molto esercizio. In mano esperta però le percentuali di ricrescita con questo metodo non superano il 25% dei peli trattati.

Alcuni epilatori di questa categoria vengono chiamati FLASH.

Si tratta di apparecchi per termolisi con corrente ad alta frequenza che si caratterizzano per il fatto che utilizzano correnti ad alta intensità, tale da permettere di lavorare per frazioni di secondo (centesimi o decimi).

Ciò determina una bruciatura forte, ma per un lasso di tempo così breve che la cliente non avverte nessun fastidio.


Quindi, se l'epilazione definitiva esisteva già perché è stata sostituita dal laser?

Il motivo è semplice ed è dovuto soprattutto al fatto che l'elettrocoagulazione è più invasiva del laser; inoltre necessita di una buona esperienza dell'operatore, può essere dolorosa e, a seconda delle zone trattate, può risultare un trattamento molto lungo.


Ma questo non significa che sia stato completamente abbandonato a favore della fotoepilazione: ricordiamoci che rimane sempre l'unico metodo in grado di eliminare i peli bianchi.

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Seguici
  • Facebook Basic Square
  • Instagram Icona sociale
  • YouTube Social  Icon
  • Google+ Basic Square

Valentino School

via Contivecchi, 2

09122 Cagliari

© 2017 by Valentino school - PI 03063310928

  • Black Facebook Icon
  • Black Instagram Icon
  • Black YouTube Icon